home

MASTER DI II LIVELLO
FORMAZIONE UNIVERSITARIA
MATERIALI PER LA RICERCA

dirittopenitenziarioecostituzione.it

Roma3

Pubblichiamo la pronuncia del 27 marzo 2020 della U.S. District Court - Eastern District of Michigan - Southern Division, che ha disposto il “rilascio temporaneo” (temporary release) di un detenuto sottoposto a carcerazione preventiva (custodia cautelare).

Il giudice argomenta sulla necessità dell’adozione della misura – con riesame entro quattro mesi – in ragione dell’esigenza di contenere il rischio della diffusione del COVID-19 all’interno degli Istituti penitenziari, attribuendo rilievo alle condizioni di salute del detenuto e alle difficoltà per quest’ultimo, in ragione delle limitazioni imposte alla disciplina dei colloqui con l’avvocato, di preparare un’adeguata difesa.

Il provvedimento si inserisce in un contesto giurisprudenziale più ampio (alcune decisioni di “revoca” della detenzione sono ivi citate), che tende a favorire l’applicazione di misure non carcerarie nei confronti delle persone ristrette (non solo in custodia cautelare), in nome della dichiarata necessità di realizzare un'azione rapida e preventiva per ridurre il rischio di infezione, malattia e decesso dei detenuti e degli operatori penitenziari.

Marco Ruotolo

Calendario incontri

Questo sito utilizza cookies tecnici ed analytics propri e di altri siti per consentire una agevole fruizione dei contenuti del sito e  per raccogliere informazioni in forma aggregata a fini statistici. Proseguendo la navigazione si acconsente all’uso dei cookies. Se vuoi saperne di più sui cookies o sui metodi per cancellarli o bloccarli utilizzando le opzioni del tuo browser clicca qui.